L’immagine web è un elemento ormai fondamentale, specialmente quando si parla di aziende e brand. Per questa ragione ogni azienda dovrebbe pensare a migliorare la propria presenza sul web.

Negli ultimi anni avere una avanguardia web è diventata importante per qualunque tipo di attività che abbia un progetto serio e intenzione di rimanere a galla all’interno di una realtà sempre più dinamica, veloce e, soprattutto, connessa. Nell’era digitale, avere un sito rappresenta il principale biglietto da visita.

Chi mostra interesse per la tua attività, prima di pensare di poter diventare un nuovo cliente, tende solitamente ad informarsi e lo fa visitando il tuo sito. Ogni visitatore può diventare un contatto, e quindi un potenziale cliente. Più visitatori si imbattono nel tuo sito, più aumentano le probabilità di incrementare i nostri affari.

Il punto di partenza migliorare la propria presenza sul web è capire che due sono le determinanti fondamentali:

  • la visibilità del nostro sito;
  • il target dei nostri visitatori.

Dal punto di vista tecnico, aumentare le visite al proprio sito, prevede l’adozione di attività SEO (Search Engine Optimization). Queste tecniche, infatti, migliorano il tuo posizionamento nei motori di ricerca.

Ecco quindi alcuni consigli e elementi imprescindibili per migliorare la propria presenza sul web e far crescere la tua azienda.

1. Aggiorna costantemente i contenuti delle tue pagine web

Contenuti sempre aggiornati invogliano i visitatori a tornare a far visita al nostro sito, oltre che permettere di migliorare la nostra posizione sui motori di ricerca. Un sito attivo ed ottimizzato, permette ai motori di ricerca di rilevarlo facilmente, tramite gli “spider”. I contenuti devono essere di valore e riportare possibilmente, al loro interno, dei link ipertestuali che fanno riferimento ad altri contenuti del tuo sito, aumentandone le visite.

2. Identifica i contenuti del tuo sito con “keywords” efficaci.

In termini SEO, per posizionarci meglio all’interno dei motori di ricerca, è fondamentale associare ai contenuti che pubblichiamo delle parole chiave efficaci che possano contraddistinguere la nostra attività. È meglio identificare i propri contenuti con gruppi di parole chiave, le cosiddette “long tail keywords”. Il concetto è quello di non limitarsi ad un unico termine, ma associarvi almeno 3 o 4 parole, perché ormai gli utenti cercano contenuti sempre più specifici e dettagliati.

È comunque preferibile il supporto di un esperto SEO come noi di Fastmarketweb (leggi qui i nostri servizi).